Manifesto

Navago è un vento che spira, è un’atmosfera, un’impronta, uno stile di vita, un orientamento. Un orientamento senza bussola, segue i piedi, la spinta, non la ragione. Come viene, senza contaminazioni, bensì emozioni. A piedi e con i piedi, in modo autentico, viscerale, vagabondo. Sì, vagabondo, con un tetto, diverso ogni notte, sognatore, con i piedi per terra, pronti a rispettarla ed esplorarla. Ad esplorare mondi nuovi, fisici e non. E’ libero, conta sui propri piedi, il resto è fragranza di croccanti patate al forno. Si lascia sorprendere, ma non alla sprovvista. Procede un pò a caso, perchè sa che perdendosi si ritrova, perchè sa che quando non ci sono aspettative c’è sorpresa, perchè sa che forzare il fato è cosa inutile. Sa che se dà retta ai suoi piedi dà retta alla sua essenza. E’ istinto e passi, è voglia di conoscere, davvero, viaggiare, davvero, godere, davvero. Leggero, con semplicità, forse come una volta.

Navago è, navago sei. Un navago è un viaggio che consuma le scarpe e solletica anima e sensi. Un viaggio di una sera, di un giorno, di un mese, di una vita; dietro casa, dall’altra parte del mondo, in vetta, come in città. Non è solo un viaggio, un navago è immergersi, non visitare. E’ viaggiare per conoscere, non per vedere. Viaggiare per assaporare, non per mordere e fuggire. Viaggiare per emozionarsi, non per informarsi. Viaggiare per vivere, non per spostarsi. E’ un viaggio di essenza e meraviglia, l’essenza della meta e la propria.

Navago è un trip hub per viaggiatori, non turisti. Un contenitore online di guide digitali ma anche articoli, diari, foto, digressioni su viaggi, escursioni, natura, sapori, folk, outdoor, musica e molto altro.

Si rivolge alla community di tripper, ai viaggiatori che al motto di viaggia, pensa, vivi con i piedi, sentono scorrere nelle vene la filosofia Navago.

OBIETTIVI E VALORI

Diffondere quella cultura del viaggio che fa rima con esperienza, caratterizzata dalla tendenza all’autentico, dallo spirito senza catene della bohème ma anche da un approccio attivo e rispettoso verso il luogo meta del viaggio. Viaggi di libertà e schiettezza con note di imprevedibile meraviglia e avventura.

Proporre guide che permettano di ottimizzare l’organizzazione di trekking e viaggi, per non perdere tempo in inutili ricerche su internet, che talvolta producono contenuti inesatti, fuorvianti e non realizzati da professionisti del settore, e dedicare quel tempo solo a sognare e a pregustare la partenza.

Ispirare lo stile di vita altrui con parole, immagini, esperienze, emozioni, punti di vista, raccontando il bello e anche il brutto, ove incontrato. Trattando gli argomenti in modo indipendente, offrendo un’esperienza editoriale che veicoli informazioni con una comunicazione semplice e schietta, nel rispetto della libertà d’informazione e di critica, aspirando a un giornalismo partecipativo.

IL TRIP HUB

Il tepee per un indiano d’America, il furgoncino per un hippie, la jungle per un hobo, Navago è questo per il tripper, la casa di essenza ed essenziale, il mezzo tramite cui sognare e viaggiare, il quartiere centro di fermento culturale.

Una foresta di parole dove scoprire e riscoprire luoghi, diari di viaggio, curiosità, ciò che conta, spunti di riflessione, l’incontaminato fuori e dentro di sé.

Un biglietto d’invito a usare meno la testa e di più i piedi, meno l’artefatto di più la spontaneità, meno la ragione di più l’istinto, così, come viene.

Vagabondaggi alla scoperta di… alla scoperta, punto. Viaggi attraverso strade affascinanti e indomiti sentieri ed anche attraverso le viscere, quelle dell’animo umano.

Un trip hub by Benny.

Segui i tuoi piedi, segui il tuo istinto, segui Navago.

grafica trip magazine
Torna in alto